adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.6 - DICEMBRE 2008

                     11/12/2008 - EUGENIO AZZERBONI

<<<

Presentato a Pontassieve il nuovo libro di Donatella Cherubini.
Venerdì 14 novembre scorso, alla presenza di un numeroso pubblico, promosso dal Circolo Fratelli Rosselli Valdisieve e con il Patrocinio del Comune di Pontassieve, si è tenuta presso la Sala Giunta del Comune di Pontassieve la presentazione del libro di Donatella Cherubini, “EUGENIO AZZERBONI (1860-1906) Il “poeta-fabbro” di Pontassieve e le origini del socialismo toscano, Pagnini Editore 2008.
Nell’introdurre, il Presidente del Circolo Fratelli Rosselli Valdisieve, Giovanni Casalini, ha ringraziato la Prof.ssa Donatella Cherubini che con entusiasmo e impegno ha raccolto l’idea di una pubblicazione dedicata a Eugenio Azzerboni. Viene reso così omaggio ad una figura che ha avuto un ruolo fondamentale per la costruzione del primo socialismo a Pontassieve e in Toscana.
Alessandro Sarti portando il saluto dell’Amministrazione Comunale, si è soffermato sull’importanza di essere a rappresentare un libro, un personaggio importante, illustre oggi così dobbiamo definirlo, un personaggio che per la lontananza del tempo non è a noi facile capire. Proseguendo l’Assessore, che Azzerboni ha lasciato un segno tangibile, che con questo libro, oggi, vi è l’opportunità che questa figura venga restituita alla popolazione di questa zona.
Inoltre si è soffermato sull’impegno assunto dal Consiglio Comunale di Pontassieve per intitolare una via o una piazza alla figura di Eugenio Azzerboni, impegno riconfermato, ma da verificare con le prossime urbanizzazioni.
Il Prof. Bruno Becchi nel suo intervento ha tratteggiato la figura di Eugenio Azzerboni come militante politico locale, Provinciale, Regionale.
Dalle prime pagine, questo volume ne ripercorre l’intenso impegno di attivista politico, venne più volte candidato nelle elezioni politiche, fu il primo socialista ad essere eletto nell’Amministrazione comunale di Pontassieve, propagandista, animatore dell’associazionismo economico, ricreativo, educativo, sullo sfondo di una Val di Sieve ormai punteggiata da una variegata rete di industrie, con una sempre più consistente classe operaia. Nelle alterne fasi di questo sviluppo industriale, Eugenio Azzerboni favorì le rivendicazioni sindacali e mantenne sempre la fiducia nel riscatto dei lavoratori attraverso la piena applicazione dei loro diritti.
Il Prof. Renzo Rosati nel suo intervento ha sottolineato che parlare di Azzerboni significa parlare di un periodo che va dalla fine dell’ottocento ai primissimi anni del novecento. Tutto cambia nel Paese in quel periodo. Innanzi tutto da un punto di vista della coscienza sociale, noi troviamo un socialista nel Consiglio Comunale di Pontassieve su trenta. Tutti gli altri appartenevano all’area liberale, siamo nel 1899. Nel gennaio del 1911 – dodici anni dopo – la sinistra conquista il potere a Pontassieve.
Rendiamoci conto che in questi 12 anni è stata vissuta dai nostri concittadini di quell’epoca una vera e propria rivoluzione. Questa crescita impetuosa che noi vediamo a livello di numeri strettamente politici, la troviamo in tutti gli ambiti, economici, solidaristici, tutto nasce a Pontassieve in quel periodo. Cambia la società, cambiano le strutture, evidentemente a livello politico le conseguenze ci sono, Azzerboni che è presente in Consiglio Comunale è partecipe di questa situazione. Il Prof Rosati si sofferma ed illustra fatti e avvenimenti che vede coinvolto e protagonista l’Azzerboni.

Ai Lettori: chi fosse interessato al libro su “EUGENIO AZZERBONI (1860-1906)” Il “poeta-fabbro” di Pontassieve e le origini del socialismo toscano. Può richiederlo
inviando un contributo utilizzando il
C.C. Postale n. 88391164
intestato a:
Circolo Fratelli Rosselli Valdisieve
Casella Postale n. 95 - 50065 Pontassieve