adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.4 - AGOSTO 2009

                     11/9/2009 - NUOVA LEGGE ELETTORALE IN TOSCANA

<<<

Riduzione dei consiglieri e sbarramento al 4%.

La Toscana ha una nuova legge elettorale. Le norme entreranno in vigore la prossima tornata elettorale prevista a marzo 2010. Il Consiglio Regionale nella sua seduta di fine luglio ha, infatti, approvato a maggioranza il maxiemendamento sulla legge elettorale:
hanno votato a favore Pd, Pdl, Ps. Contrari Prc, Sd, Verdi, Pdci e Udc.
Queste le maggiori novità:
1. Riduzione del numero dei consiglieri regionali da 65 a 55;
2. Soglia di sbarramento al 4% per l’ingresso in consiglio delle liste;
3. Niente preferenze (le segreterie dei partiti nomineranno i consiglieri);
4. Numero di assessori dalla giunta ridotto a 10;
5. Incompatibilità tra ruolo di assessore e consigliere;
6. Listino regionale di cinque candidature in ogni circoscrizione.
Tra queste novità della legge vi sono molti aspetti negativi e qualcuno positivo, vedi la riduzione dei consiglieri e degli assessori.
Ma entrando nel merito, questa legge della Toscana è frutto dell’accordo dei due maggiori partiti Pd e Pdl a cui si è accodato il Ps per quest’ultimo non si capiscono i motivi di questa scelta suicida o servile. Infatti, la nuova legge è fatta su misura per i due maggiori partiti, in pratica è una copia del porcellum di Calderoli base della legge elettorale nazionale. Tutto questo è sconcertante, in particolare per il comportamento del Partito Democratico in quanto con questa sua scelta vuole ridurre gli spazi di democrazia e quindi di partecipazione in Toscana (meno male che si chiama democratico!) con il proporre lo sbarramento del 4% per l’ingresso in Consiglio Regionale delle liste e niente preferenze. Tutto questo è veramente incomprensibile. Infatti questa legge nuovamente non si rispetta l’elettore negandogli la possibilità di scelta dei candidati, in barba a tutti i discorsi sulla democrazia e sulla partecipazione dei cittadini elettori.
Inoltre si è perso il senso della “Democrazia” (Democrazia – forma di governo basata sull’uguaglianza e la libertà di tutti i cittadini e in cui la sovranità risiede nel popolo – da dizionario enciclopedico Zanichelli), negando alle minoranze il diritto di portare la loro voce in Consiglio Regionale.
G C