adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.6 - DICEMBRE 2009

                     18/12/2009 - “Origine della specie”

<<<

Conferenza su i 150 anni dalla pubblicazione di “Origine della specie” di Charles Darwin
Lo scorso 6 novembre, nell’elegante Sala delle Eroine del Municipio di Pontassieve, il Circolo Fratelli Rosselli Valdisieve ha organizzato una serata dedicata al grande scienziato naturalista Charles Darwin e alla teoria dell’evoluzione, a 150 anni dalla pubblicazione di Origine della specie, il capolavoro di Darwin che segnò la nascita dell’evoluzionismo. Dopo i saluti di Alessandro Sarti, Assessore alle Politiche Culturali del Comune di Pontassieve, che ha patrocinato la serata, e un’introduzione di chi scrive, i relatori hanno affrontato la biografia e l’opera di Darwin da tre diversi punti di vista. Lorenzo Montemagno Ciseri, naturalista e storico della scienza, ha rievocato il viaggio di Darwin alle Isole Galapagos, dove giunse il 15 settembre 1835 a bordo del brigantino HMS Beagle, nel corso una spedizione intorno al mondo che lo terrà lontano dall’Inghilterra per quasi cinque anni. Il pretesto utilizzato dal relatore è stato il racconto del proprio viaggio alle Galapagos sulle orme di Darwin, che gli ha permesso di comprendere l’esperienza che un naturalista del XIX secolo poteva fare in un remoto arcipelago, praticamente incontaminato.
Stefano Dominici, paleontologo del Museo di Storia naturale dell’Università di Firenze, ha complicato l’immagine corrente di Darwin, allargando il discorso alla formazione e alle fonti dello scienziato inglese e sottolineando il ruolo che ebbe lo sviluppo della geologia per l’elaborazione della prima teoria evoluzionistica, in cui hanno un ruolo maggiore gli elementi saltazionisti rispetto a quelli continuisti. E’ stata anche individuata un’altra probabile fonte di Darwin nell’italiano Giovanni Battista Brocchi, che egli avrebbe conosciuto per il tramite di Lyell. Dominici ha ricordato infine come lo stesso Darwin si sia considerato, a lungo, essenzialmente come un geologo.
Ha concluso la serata l’intervento di Marco Ciardi, docente di storia della scienza all’Università di Bologna, che ha allargato il discorso dalla storia alla politica della scienza, osservando il rilievo che l’evoluzionismo ha nel mondo contemporaneo. Da un punto di vista storico l’impatto della teoria di Darwin fu maggiore persino della rivoluzione copernicana. La storia del mondo era ancora, ai tempi di Newton, quella biblica di poco più di cinquemila anni, ma, dopo gli scienziati del XIX, secolo , in particolare i geologi, sovvertirono la scala del tempo, calcolando in milioni di anni la sua età (oggi stimata in oltre quattro miliardi e mezzo) e fornendo la cornice adatta al quadro che Darwin ha poi costruito.
La serata si è rivelata un successo per l’ampia partecipazione di pubblico e per la qualità dei relatori che hanno illustrato non solo diversi aspetti della personalità e dell’opera di Darwin, ma in taluni casi si sono spinti fino a dare un ragguaglio, neppure superficiale, delle recenti tendenze della storiografia darwiniana.
Roberto Del Buffa