adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.6 - DICEMBRE 2009

                     18/12/2009 - A SINISTRA

<<<

Bersani, il Partito Democratico,
il Socialismo
di Rino Capezzuoli

Siamo andati a votare per le primarie del partito democratico insieme a circa tre milioni di italiani per un motivo molto preciso: creare le condizioni per un’alternativa di governo con il riformismo socialista asse portante del progetto di cambiamento.
L’elezione di Bersani, il modello emiliano che in qualche modo rappresenta,il ritorno al centrosinistra quale alleanza politica per battere la destra sono una buona base di partenza per ridare obbiettivi programmi speranze alla parte di Italiani che non si riconoscono nell’io del potere mio, nell’economia del più forte, negli aiuti solo promessi e che non arrivano, nel lavoro che manca, nella ripresa che non c’è, nelle tasse pagate dai soliti, nel valore della costituzione e delle istituzioni. Rutelli se n’è andato .. verso Casini. Credo che sia una buona cosa anche questa. Poiché non si può lasciare alla PDL un’area del mondo cattolico che non ha mai digerito che i cattolici potessero convivere con gli ex comunisti ma che rimpiangono il grande centro autonomo quale terza forza politica. Con la scomparsa di Berlusconi quest’area può aiutare a ridimensionare la destra ed a rimandarla all’opposizione in nome dei principi del cattolicesimo popolare più affini a quelli del socialismo liberale di Bersani e del centrosinistra.
Insomma i tasselli della politica italiana potrebbero tornare ai loro alvei naturali, adeguatamente ristrutturati e rimodellati, in un processo di cambiamento che coinvolge l’Europa ed il mondo intero. Ed i socialisti? Devono assecondare questo cambiamento chiedendo al PD ed a Bersani il riconoscimento dei principi e del valore dell’idea socialista che non è superata, come vorrebbe dire strumentalmente qualche coglioncello in quest’Italia piena di ignoranti della politica.
In fondo, che lo affermi o meno, Bersani dovrà fare una politica fondata sugli ideali socialisti. Con un programma socialista. Altro che superamento del socialismo, ci sarà ancora da versare tanto sudore per applicare e realizzare il riformismo socialista in quest’Italia ancora per molti aspetti feudale.
Per i socialisti questo è il momento di affermare con forza i loro principi divenendo la guida ideale e politica del nuovo schieramento, che siano o meno dentro o fuori dal PD.
Lo abbiamo sempre sostenuto, il PD senza i socialisti ed il socialismo sarebbe un partito senz’anima e questo suo breve inizio sta a dimostrarlo.
Intanto sarebbe utile che nelle varie realtà locali si cominciasse seriamente a stabilire questi rapporti ( che sono tutt’altro dal mendicare un posto di assessore o di sottogoverno…) impegnandoci per costruire progetti di programma locali condivisi ed aggreganti.
Iniziative per creare nuovo lavoro, riforme del sistema dei servizi pubblici inefficienti e costosi , un sistema creditizio degno di un paese civile, non parassitario, al servizio dello sviluppo del paese e non viceversa. Realizzare tutte le possibilità che offre l’ambiente in termini di sviluppo e nuove tecnologie nel rispetto della natura e dell’uomo.
Per realizzare queste ultime quattro righe ci vorrà una generazione e forse più ma è nostro dovere iniziare, o continuare, lasciando all’uomo ed alla sua utopia la speranza per proseguire. Rino Capezzuoli