adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 - FEBBRAIO 2010

                     4/3/2010 - SALUTI PER IL 2010

<<<

Saluti per il nuovo anno duemila dieci

Saluti a quelli che schiacciano la plastica prima di buttarla nel sacco differenziato;
a chi non ha sradicato abeti un mese fa per buttarli oggi;
a chi non tira i botti per non spaventare gli animali;
a chi non trova strano che d’inverno nevichi, al contrario di tanti esperti.
A chi il 20 maggio ringrazierà lo Statuto dei Lavoratori, che da 40 anni lo protegge;
a chi passa i giorni e le notti sui tetti delle fabbriche per mantenere il lavoro;
a chi dai tetti ci cade, e non fa più notizia, e nessuno ha colpa per il suo omicidio;
a chi il padrone non lo paga, lo licenzia, a volte lo uccide;
a chi al Congresso della Cgil sarà accusato di non votare la mozione della Segreteria;
ma anche a chi la sceglierà, perché per crescere bisogna confrontarsi.
A chi gira con l’ANPI a protestare per non lasciar intitolare le strade ad Almirante;
a chi non può abbassare più i toni, perché ha già perso la voce gridando la sua indignazione;
a chi non crede che fare il tifo per Fini sia molto rivoluzionario;
a chi vorrebbe telefonare a Chi l’ha visto, per ritrovare un po’ di Sinistra.
A chi passa un momento difficile, e non sa come dirlo;
a chi regala un libro, che è meglio di una coperta quando fa freddo;
a chi sa vivere il presente, tra la memoria di ciò che se n’è andato
e almeno la curiosità, se non c’è più speranza, del nuovo che arriva.
A chi ha sempre una bandiera ed uno zaino pronti
per andare ad opporsi al razzismo, alla precarietà del vivere, al disastro ambientale;
per andare a cambiare il mondo, anche se alla sua schiena il mondo andrebbe bene così ( l’eterna contraddizione in seno al popolo).
Ed allora, per questo nuovo anno, teniamoci un paio di scarpe comode, che la strada sarà lunga.
Insieme, lo sarà un po’ meno.
Luciano Guala (Biella)