adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.4 - SETTEMBRE 2010

                     3/10/2010 - DIARIO ESTIVO

<<<

Il Diario Estivo di E.T.


19 luglio 2010
Oggi è l’anniversario dell’assassinio di Paolo Borsellino. Riferendosi a lui e a Giovanni Falcone, l’uomo (ma è un uomo?) a cui la gran parte degli italiani ha da tempo affidato le sorti di questo disgraziato Paese, ebbe a dire ( cito a memoria): Per fare il giudice o il magistrato devi avere delle turbe psichiche, delle tare mentali che ti rendono diverso dalla gente comune……
La rabbia mi fa fermare qui.
Oggi a Palermo la statua dei due magistrati è stata sfregiata, distrutta. Non si è letta e sentita una parola di sdegno sul fatto da parte dell’uomo di cui sopra. E qui è la nausea che vince.
Nel museo dell’Olocausto di Gerusalemme, si leggono queste parole: “Ricordare il passato per costruire il futuro”. Come lo può fare un popolo che non ha più memoria di nulla ? Che non si vergogna più di nulla? Che accetta TUTTO senza reagire mai!

9 agosto 2010
Si parla di tornare a votare: questo sembra preoccupare di più non chi dovrebbe (Berlusconi), ma il PD. Forse perché questo significherebbe affrontare i propri dubbi irrisolti, circa le alleanze, ma anche circa gli obiettivi ed i valori? Credo proprio sia così.
Per quanto riguarda le alleanze, “come si fa ad ipotizzare un’alleanza con chi discende dalla storia fascista o con chi ha indebolito il PD per disegni personali”. Oppure con un partito che ha sempre difeso a spada tratta tutti i Totò Cuffaro disponibili e che raccoglie la gran parte dei propri voti nelle regioni dove spadroneggia la malavita organizzata? Il mio segretario dice che l’obiettivo primario è sbarazzarsi di Berlusconi. Bene sono d’accordo: ma col VOTO, non con patti incestuosi di palazzo! Poveri valori! E poi prima si fa un programma – che ad oggi NON abbiamo – e su quello ci si confronta con i possibili alleati. Ma il PD deve essere un partito a vocazione “maggioritaria” o “ulivista”? Non vi bastano le storie, che già ci sono (o dovrebbero esserci) fuse la dentro?
Ma oggi tutti i maggiorenti del partito sembrano affetti da “strabismo moderato”, cercando i moderati fuori dal PD, dimenticando che a sinistra del PD ci sono circa l’8/10 per cento di elettori non rappresentati in Parlamento! Io credo che per uscire da questa melmosa palude che sta soffocando il Paese, non basti più neppure un partito “riformatore” ma ne occorre uno rivoluzionario! Temo di aver già spaventato qualcuno, se già si pongono veti a certe partecipazioni annunciate alle eventuali Primarie. Ma non era meglio quando nessuno osava neppure parlare di “partito federato” ed “istanze che vengono dal basso”? Almeno si intravedessero dei giovani che per le loro IDEE fossero disposti a farsi largo anche con i gomiti al di fuori della NOMENKLATURA! Poveri nostri valori! Vi ricordate lo Statuto dei lavoratori? Anni di lotte per ottenerlo finché un ministro socialista VERO lo firmò. Oggi, in nome della globalizzazione, è bastato a un uomo col maglioncino, alcuni segretari confederali consenzienti ed un ministro ex – socialista PIDUISTA per tentare di svuotarne quasi del tutto il contenuto. Ma allora sono forse gli uomini che sono cambiati?

12 agosto 2010
Ancora un anniversario: oggi è il 66mo della strage nazi-fascista di Sant’Anna di Stazzema: 560 morti, di cui molti bambini.
Assente il Presidente CAIMANO e tutti i suoi ministri, mi ha fatto ancora più piacere la presenza del NOSTRO Presidente, Enrico Rossi.
“Ricordare il passato per costruire il futuro”!
P.S. Le cronache non riportano presenza di MODERATI; neppure un “revisionista”, neppure un ex boj-scout, neppure un ex portaborse; meno male! Così è rimasta una giornata pulita.

15 agosto 2010
Eppure non picchiava neppure il Solleone. Ma il Senatur, Umberto Bossi minaccia “milioni in piazza contro l’inciucio del governo tecnico”. Il ministro dell’Ingiustizia Alfano – Leggi ad personam, lodo anticostituzionale – gli fa eco da Palermo(!)
Ignorano, perché sono ignoranti, che “uno dei cardini portanti della Nostra Costituzione è l’articolo 67 che stabilisce che i membri del parlamento rappresentano la nazione e sono eletti senza vincolo di mandato. Ora questo articolo è fondamentale perché è il solo strumento che impedisce alle oligarchie dei partiti di asservire gli eletti del popolo. Il popolo trasferisce ai suoi delegati la propria sovranità fino a quando si tornerà a votare.
Sulla base di quanto detto dal suo capo, il ministro Calderoli, quello della legge “porcata” minaccia la secessione.
Fin qui niente di male: ogni Parlamento ha avuto e avrà i “cavalli di Caligola”.
Ma questi reggono, condizionano e ricattano il Governo nazionale! E c’è qualcuno nel PD che parla di “doverosi” tentativi in tutte le direzioni “Lega inclusa”!
Io dico che non si può e non si deve – quand’anche questo servisse (!?) a far cadere Berlusconi.
Ma se i democratici avessero, per un attimo, ben chiari i loro valori, programmi, strategie, della lega non si parlerebbe più! Perché è la loro assenza che ha fatto crescere questa “biscia” fino a farne un BOA! O no? O almeno non solo? Siamo buoni, via!

18.08.2010
E’ morto Cossiga; l’uomo che “servendo”, per molti anni il Paese in ruoli diversi, ha sempre anteposto, secondo una sua ferrea interpretazione, la RAGIONE DI STATO ad ogni altro valore, compreso quello della persona umana (art. 2 della Costituzione); L’uomo che nel 1977 represse con fredda determinazione – furono usati anche i carri blindati - i movimenti di piazza, studenteschi e no, tanto da spingere poi, per reazione, decine di giovani fra le braccia di Prima Linea e delle Brigate Rossa; L’uomo tanto innamorato dei Servizi Segreti e dello Spionaggio in particolare da rendere e fare credere, che Gradoli fosse il nome di un lago e non di una via di Roma (e tutto questo appena cinque giorni dopo il sequestro Moro). E poi i depistaggi di Bologna, Ustica ecc. ecc..
Ora qualcuno aspetta con trepidazione l’apertura del testamento e gli eventuali successivi, ripetuti, immancabili memoriali. NON SENTO PARTICOLARI ECHI DI POPOLARE RIMPIANTO.

26.08.2010
Ad una festa della Lega, Tremonti ha detto testualmente: “Robe come la 626 (la legge sulla sicurezza sul lavoro) sono un lusso che non possiamo permetterci”. Le successive precisazioni del suo portavoce – ma quanti sono? Perché non li hanno tagliati? Sono solo IPOCRISIA. Questo, dopo che i morti sul lavoro nel 2009 sono stati 1091!
Si attendono le risposte di ALCUNI sindacalisti – vedi nota del 9 agosto.

29.08.2010
In una delle sue ormai quasi quotidiane esternazioni sulla stampa sia locale che nazionale, dopo aver criticato aspramente chi,ai vertici del suo partito, fa la stessa cosa se non altro per dovere istituzionale, il sindaco di Firenze dice: “Quarantenni (!) e territorio, penso sia la combinazione giusta per ascoltare ed accogliere le indicazione del nostro popolo. Più che cambiare però io direi proprio: azzerare”.
E così abbiamo appena perso un picconatore, ora abbiamo un azzeratore; che, per giunta, a fare il Sindaco di Firenze si diverte moltissimo. Ed io che pensavo che fosse non un mestiere, ma un SERVIZIO, come diceva La Pira, molto, ma molto faticoso.
Però, una cosa è inconfutabile: nella attuale situazione, il primo a risultare azzerato è stato proprio il PD fiorentino!
P.S. I siciliani chiamano le persone che, quando parlano, atteggiano la bocca come Tremonti “culo è gaddrina” (culo di gallina). Aggiungo che come funziona il suo “cirivreddu” (cervello) lo abbiamo sperimentato QUASI tutti sulla nostra pelle. Fine del diario estivo
Good night and good luck!
E.T.