adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - DICEMBRE 2010

                     14/12/2010 - Lettera

<<<

di Vincenzo Benvenuti
Apro il giornale e leggo che………….
Io leggo solo un giornale:“Toscana Oggi”, quindi quando arriva il “Laburista”è un dolce diversivo: mi metto comodo e inizio a leggere…..gli articoli di Eriprando e Enrico sono prevedibili:scrivono solo contro Berlusconi e il governo (quando morirà perderanno la loro musa ispiratrice, mi auguro che continueranno lo stesso a scrivere), Masetto inquadra bene il “fattaccio” dello spostamento del mercato, ma l’articolo che mi ha veramente stupito riguarda la vendita della RSA di Monsavano.
Da quando una parte della DC ha sposato il PCI questo paese ha avuto un impoverimento culturale incredibile: non si discute di niente, manca il confronto, la dialettica è morta, l’opposizione non ha nessuna voce; è mai possibile che solo “il Laburista” chieda informazioni, ponga domande cerchi di capire???
I sindaci, il direttore dell’ASL, il presidente della Provincia, l’assessore alla salute della Provincia: hanno un filo conduttore in comune: il PD. Come è possibile che una decisione così importante non sia stata discussa nel partito? E’ possibile che tutto sia passato sotto silenzio?
Per provocare qualche discussione (speriamo) ho pensato di scrivere quanto segue…speriamo che agli ex DC (cui il PCI chiuse il cinema Italia, bloccò le feste dell’Amicizia nell’arena del suddetto cinema….) ritorni un po’ di memoria e di loquacità!!!!!!!……. La RSA è stata fortemente voluta dalla popolazione, i nostri sindaci (sono giovani, ma il mondo è stato fatto ed è andato avanti anche prima che loro divenissero sindaci) si scordano che 15 anni fa si stava preparando una raccolta cittadina per finanziare la costruzione della RSA come fatto a Palazzuolo sul Senio, qui la RSA è gestita dalla Pro-Loco e i degenti costano, alla Regione Toscana, la metà che nelle altre strutture.
Vorrei ricordare che se un ente pubblico gestisce un servizio sociale può pure rimetterci nell’interesse dei cittadini, ma un privato ha come obiettivo il guadagno e quindi chi ha comprato la RSA Monsavano non lo ha fatto per carità verso il prossimo, ma per il proprio tornaconto personale. Aspettiamoci degli aumenti delle rette, è già successo con l’AER e la Publiacqua: da quando i comuni hanno trasferito le loro competenze alle due società è un aumento continuo delle tariffe.
Il Sindaco ci manda a dire che intende organizzare delle riunioni presso le famiglie per spiegarci come non ci siano più soldi…….
La pista ciclabile è costata 140.000 euro che è una cifra incredibile visto che ci lavoravano i dipendenti comunali (e questi sono già pagati).
Per la mostra del “Beato Angelico” si sono spesi 180.000 euro (con un ricavo di circa 25.000).
La spesa per la comunicazione, promozione, eventi, viaggi e convegni dello staff del sindaco passa da 477.000 a 610.450 euro con un aumento di 133.000.
Sarebbe opportuno sapere la spesa totale (spesa “viva” più straordinari, luce, acqua, gas ecc..) dell’estate al parco; una sera ho portato le mie nipotine ed eravamo solo noi tre: era un luogo deserto e pure “pauroso”.
Se provate a fare la somma di quanto sopra scoprirete che i soldi ci sono, solo che vengono spesi in pinzillacchere che, in un momento di crisi mondiale, potrebbero essere rimandate a tempi migliori visto che le scuole mancano di carta igienica, di carta per scrivere………
Lo spostamento del mercato mi ha meravigliato e amareggiato: meravigliato perché, se non ricordo male, qualche anno fa era stato detto che il mercato non sarebbe mai stato spostato, amareggiato perché dopo 600anni si cambia il paese: è mai possibile che non ci fosse un’altra soluzione?
La faccenda può essere letta e valutata in modi diversi, ma un fatto ha dell’incredibile: il sindaco non ha ricevuto i commercianti del borgo !!!!!!!
I commercianti del borgo prima di essere “bottegai” sono cittadini ed il sindaco è obbligato istituzionalmente e moralmente a ricevere i propri cittadini che, guarda caso, sono anche i suoi datori di lavoro visto che gli pagano lo stipendio. Questi comportamenti, invero strani, sanno di assolutismo regio: possibile che nessuno all’interno della maggioranza abbia avuto da ridire?????
Negli anni ’80 le allora Ferrovie dello Stato comunicarono all’Amministrazione Comunale che avrebbero ceduto GRATIS l’area delle officine; la cosa suscitò un grosso dibattito: la DC era favorevole mentre il PCI contrario; dati i numeri non se ne fece di niente.
Circa vent’anni dopo l’Amministrazione Comunale ha comprato tale area (a caro prezzo…ma con i soldi dei cittadini) e oggi non si sa più cosa vogliono farci (beati i cittadini di Borgo San Lorenzo e di Sesto Fiorentino che hanno un grande parco al centro del paese); di “borgo verde” nessuno parla più: una cosa è certa, bisognerà stare con occhi ed orecchi ben aperti perché quella è l’area fabbricabile più grande della Toscana…….
Come avete letto di argomenti di discussione ce ne sono abbastanza, ma il problema è che forse mancano le voci per le discussioni…………State bene.
Vincenzo Benvenuti