adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.5 - DICEMBRE 2010

                     14/12/2010 - DINOSAURI E GORMITI

<<<

La politica al tempo dei dinosauri rottamata dal popolo dei gormiti.
Di Patrizio Ulivieri

U
na volta, e comunque fino ad un tempo recente, quando si parlava di “rottamazione” si pensava alle forme di incentivazione – utili alla definizioni del bilancio dello stato - per l’acquisto di un nuovo veicolo, che puntualmente ogni governo inseriva nelle leggi finanziarie. Oggi il termine “rottamazione” viene utilizzato con molta disinvoltura anche nell’ambito strettamente politico.
Devo dire, innanzitutto, che il termine “rottamazione”, in generale, mi trasmette un senso di prepotenza, di arroganza e mi sembra alquanto irrispettoso verso un qualcosa che ha tutto il suo diritto di esprimere la sua esistenza. Mi sono sempre chiesto, per esempio, come si saranno sentiti i vecchi operai della Fiat, quando per opera delle leggi finanziarie, ogni anno hanno visto andare alla demolizione migliaia di quelle splendide cinquecento alle quali avevano dedicato il loro lavoro.
Nella politica odierna (con la “p” volutamente minuscola) la “rottamazione” vuole essere leva per la creazione di una nuova classe politica, della pretesa che il giovane sia migliore del vecchio, che il nuovo soppianti il passato. Oggi fare la politica è auto referenziarsi (forse non è stato così anche per il nostro Capo del Governo? Oppure ha fatto attività di partito?). Oggi non si diventa qualcuno per meriti, non si arriva al prestigio per quanto di buono si è saputo fare. Oggi ciò che conta è essere presenti sui media e comunicare in un certo modo; per esempio, su facebook, dove in sostanza quello che avviene è solo propaganda, slogan.
Chi intende rottamare dovrebbe riprendersi un bel libro di storia (per capire ciò che ci hanno trasmesso), dovrebbe visitare quei luoghi a noi vicini, come Sant’Anna di Stazzema, Fossoli, Marzabotto, prima di andare a New York o in altri paesi. Dovrebbe cercare di capire cosa sono il rispetto e l’umiltà. Con uno sguardo sempre rispettoso verso l’uomo di ieri (dinosauri!), mi sono chiesto quali siano state le reazioni di quelle persone che hanno partecipato alla guerra e che hanno conosciuto la libertà solo dopo un concreto impegno. Chi sa cosa hanno pensato di questi giovani rampanti, che con la sinistra non c’entrano niente.
Quello però di cui mi stupisco è di come questo modo di fare politica, con una comunicazione che dall’alto si cala verso il basso, abbia ancora un grande seguito, un successo paragonabile a quello registrato tra i bambini per i Gormiti: tutti pronti a salire sul carro del vincente? Questi bambini forse ci penserebbero un attimo prima di salire se si domandassero cosa di buono ha fatto il capo Gormita.
Ma lasciamo da parte la fantasia e poniamoci la domanda in ambito politico e cioè se sia più opportuno seguire un amministratore solo perché riesce a penetrare con la sua dialettica, con la sua opportuna presenza oppure, prima di una scelta del genere, se sia più ragionevole valutare l’operato dell’amministratore. Per esempio domandarsi su cosa ha saputo fare, come ha gestito i bilanci negli uffici, se ha seguito iter democratici nei rapporti con i collaboratori. Se questa seconda ipotesi dovesse manifestarsi, allora in molti, a quel punto, si accorgerebbero cosa sia effettivamente da rottamare.
Patrizio Ulivieri