adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.1 - FEBBRAIO 2011

                     28/2/2011 - lettere

<<<

Popolo sovrano e Onorevoli responsabili.
Non si è mai sentito parlare così spesso di popolo sovrano e siamo contenti di una così grande considerazione, peccato però che questo accade solo a parole e sempre quando ci sono possibilità di elezioni. L’idea di popolo che se ne ha, invece, è quello di sudditi che accettano, credono e votano; infatti se questo popolo sovrano manifesta pacificamente, può anche trovarsi a “discutere” con le forze dell’ordine dimostrando così che la sovranità è molto limitata.
Un’altra parola che si sente sovente è “responsabilità”. A questo scopo si è anche formato un gruppo di parlamentari Responsabili, provenienti da più partiti che dovrebbero andare ad ingrossare le file della maggioranza e consentire al governo di continuare la legislatura e risparmiare al Paese altre elezioni e questo è un bene, ma questi Onorevoli più che persone responsabili danno l’impressione di uomini disposti a vendersi per ottenere incarichi e così rimanere in sella. Veramente alti ideali!
Le necessità degli italiani vengono accantonate, malgrado la grave crisi a fronte delle difficoltà del Cavaliere, quelle si importanti. Si è parlato per mesi del modo di vietare le intercettazioni, del lodo Alfano, poi c’è stata la fatica di convincere deputati e senatori a concedere la fiducia al Premier, poi ottenuta, per consentirgli di rimanere al comando. Come spettacolo è stato desolante. C’era la promessa di cambiare l’Italia. Doveva diventare un paese moderno, ricco ed invece è un paese senza peso in Europa e nel mondo. Siamo spesso derisi dagli stranieri, basta frequentarli per saperlo e qualche volta ci si vergogna di essere italiani.
Anche chi dovrebbe difendere i valori morali tace. Pronti a dare battaglia anche aspra sulla fecondazione assistita, coppie di fatto, testamento biologico, ecc., tace sugli atteggiamenti dei nostri politici, che non sono certo un esempio da imitare. Anche la bestemmia che è per tutti i cattolici un peccato mortale, per il Cavaliere è da contestualizzare, tanto poi c’è l’indulgenza della finanziaria che prevede nuovi stanziamenti per le scuole private. Purtroppo “Pecunia non olet”. Non ci si meravigli se altre persone in spettacoli televisivi bestemmiano. Forse anche loro si aspettano che le loro bestemmie vengano “contestualizzate”.
Ad inizio anno il nostro Premier ha nuovamente inveito contro i comunisti che a suo dire sono diventati più “chic”, ma con eguale mentalità e che con i Magistrati tramano per farlo fuori politicamente. Le stesse parole che dice dal 1994 ogni volta che c’è odore di elezioni. Qualcuno dovrebbe ricordargli che l’unico comunista vero è quello che lui frequenta e che chiama amico fraterno, cioè Putin.
Sul piano politico c’è una grande incertezza ed immobilità, mentre il periodo di crisi imporrebbe di fare delle scelte. Nella maggioranza, prioritario per i Parlamentari non è l’interesse del Paese, ma la loro posizione e questo li porta a comportarsi come giocatori di scacchi studiando le mosse e strategie per rimanere in gioco, in attesa della decisione della Corte Costituzionale per il legittimo impedimento, mentre nel paese i poveri aumentano ogni giorno.
Nell’opposizione le cose non vanno meglio. Invece di fare un programma, si studiano improbabili alleanze. Anche il PD dovrebbe finalmente decidere la strada da prendere senza “tentennamenti”.
In tutta questa confusione, una cosa sembra certa. Se questi politici sono i grandi uomini che ci dovrebbero aiutare ad uscire da questo difficile momento, che il Cielo ce la mandi buona!

Francesca Baldini