adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Circolo Fratelli ROSSELLI VALDISIEVE
Periodico Laburista NOTIZIE

A cura della Redazione  |  E-Mail: rosselli.valdisieve@alice.it

 

      LABURISTA NOTIZIE - N.3 - GIUGNO 2011

                     7/7/2011 - CERAMICHE BRUNELLESCHI

<<<

Aggiornamento della situazione

Aggiornamento sulla Brunelleschi Industrie Srl: dopo l'assemblea pubblica del 7 aprile scorso al Circolo Primo Maggio alle Sieci e il sit-in degli operai davanti alla prefettura una ventina di giorni più tardi, il caso della Brunelleschi sembra essere tornato ad avere qualche attenzione ad opera delle istituzioni. Dopo una prima proposta di Legacoop, respinta però dagli operai, il Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi avrebbe infine incaricato un consulente esterno di riunire tutte le parti interessate intorno ad un tavolo e valutare il da farsi. L'idea è quella di procedere alla costituzione di una nuova società, nel cui capitale dovrebbero confluire Fiditoscana, almeno una delle aziende creditrici, la costituenda cooperativa fra gli operai disposti ad investire nell'iniziativa il corrispettivo della mobilità e un non meglio precisato partner commerciale; il piano industriale della nuova società dovrebbe essere pronto fra un paio di settimane.
La dismissione della Brunelleschi - fortemente auspicata dalle controparti bancarie del gruppo Margheri - consentirebbe di sbloccare il piano di ristrutturazione finanziaria del gruppo, che continua ad essere incentrato in buona parte sulla valorizzazione dell'area delle Sieci. La CIG in deroga è stata nuovamente prorogata al 30 settembre 2011.
Come si vede la questione al momento appare realmente un “groviglio”. E come sempre, tra parole, progetti, promesse, garanzie e speranze ci sono i lavoratori. In tutto 38 che con le loro famiglie, aspettano soltanto avere un futuro occupazionale garantito in un’azienda che, nonostante tutto, le sue prospettive di mercato ce le ha.
G.C.