adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Federazione Nazionale Pensionati
FNP/CISL Lega Intercomunale Valdisieve

A cura di: Giovanni CASALINI  |  E-Mail: fnppontassieve@tiscali.it

 

      NOTIZIE tutte aggiornate al 2016

                     2/12/2014 - HANDICAP: Legge 104/92 e agevolazioni fiscali

<<<

Le finalità della Legge 104/92 riguardano l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate.
Oltre ai cittadini italiani si applica anche agli stranieri residenti nel territorio nazionale. Gli accertamenti relativi agli handicap sono svolti dalle ASL mediante le commissioni mediche.
Sono previste anche agevolazioni fiscali e altre agevolazioni di seguito descritte:
- le spese mediche e quelle di assistenza specifica, sostenute nei casi di grave e permanente invalidità e menomazione, sono deducibili dal reddito complessivo annuo del contribuente, che ha sostenuto gli oneri propri o di un familiare con handicap, nella misura prevista dalla normativa vigente;
la lavoratrice madre o il padre, di un minore con handicap, possono prolungare fino a 3 anni il periodo di astensione facoltativa (art. 7 Legge 1204/71) o richiedere un permesso giornaliero retribuito di 2 ore, fino al compimento del terzo anno di vita del bambino;
- successivamente al terzo anno di vita, il familiare convivente, parente o affine fino al 3° grado, ha diritto a 3 giorni, anche consecutivi, di permesso mensile, purché il familiare handicappato non sia ricoverato;
- il familiare, parente o affine fino al 3° grado, ha diritto, ove possibile, ad avere una sede di lavoro più vicina al domicilio;
- la persona handicappata maggiorenne che lavora, può usufruire di permessi giornalieri di 2 ore o mensili fino a 3 giorni e, ove possibile, ad avere una sede di lavoro più vicino al domicilio.
- La Cassazione con sentenza 7701/03, ha chiarito che il genitore lavoratore può fruire dei permessi retribuiti per assistere il figlio con handicap grave, anche se l’atro genitore non lavora.
- In merito al conteggio delle ferie e la 13^ mensilità per persone con disabilità e chi le assiste, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (con lettera del 6 maggio 2004, prot. 15/0001920) ha affermato che "eventuali decurtazioni di ferie e 13^ mensilità per effetto dell'incidenza negativa dei permessi retribuit, ex art. 33 Legge 104/92, risultano ora inammissibili e potrebbero configurare, addirittura, specifiche discriminazioni".
- Per assistere i figli con gravi handicap, i genitori possono usufruire alternativamente di un congedo straordinario retribuito (con contribuzione figurativa) della durata massima di 2 anni, frazionabili in giorni, settimane e mesi.
La legge 183/2010 (art. 24). Il dipendente pubblico o privato che assiste un familiare, parente o affine con handicap in situazione di gravità ha diritto a fruire di 3 giorni di permesso mensile retribuito, anche in via continuativa. Il predetto diritto può essere riconosciuto ad un solo lavoratore dipendente per l’assistenza della stessa persona. Per l’assistenza al figlio con handicap grave, il diritto è riconosciuto ad entrambi i genitori alternativamente.
AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI
Riassumiamo nell’elenco seguente le agevolazioni fiscali previste per i disabili, delle quali potrà beneficiarne un familiare se sono fiscalmente a carico (reddito annuo fino a 2.840,51 euro):
- Dedurre dal reddito complessivo le spese mediche generiche e di assistenza specifica;
- La legge 296/06 (finanziaria 2007) prevede la detraibilità ai fini Irpef (nella misura del 19%), per i redditi non superiori a 40 mila euro, delle spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale nei casi di non autosufficienza (nel limite di 2.100 euro annui).
- Dal 2007 nuove detrazioni per figli disabili a carico;
- Detrazione del 19% su IRPEF per acquisto veicoli, mezzi di ausilio, sussidi tecnici e informatici, servizi di interpretariato dei sordomuti;
- Detrazione del 19% su IRPEF per adattamento veicoli;
- Detrazione del 19% su IRPEF sul totale di alcune spese sanitarie (senza la franchigia di euro 129,11);
- Detrazione forfetaria di spese per acquisto e mantenimento di cane guida per i non vedenti;
- Detrazione d’imposta del 36% per abbattimento delle barriere architettoniche;
- IVA agevolata al 4% per acquisto veicoli, mezzi di ausilio, sussidi tecnici e informatici, servizi di interpretariato dei sordomuti;
- Esenzione dal bollo auto e imposta di trascrizione al PRA;
- Agevolazioni fiscali in caso di donazione di beni a disabili gravi.
Per altre informazioni e per la compilazione della documentazione necessaria, i cittadini interessati possono rivolgersi alle strutture CAF/CISL, INAS/CISL e FNP/CISL di zona.