adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Federazione Nazionale Pensionati
FNP/CISL Lega Intercomunale Valdisieve

A cura di: Giovanni CASALINI  |  E-Mail: fnppontassieve@tiscali.it

 

      NOTIZIE tutte aggiornate al 2016

                     2/12/2014 - ESENZIONE DAL PAGAMENTO DEL TICKET SANITARIO

<<<

Riportiamo di seguito le categorie di Cittadini che hanno diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria (esenzione dal ticket), essendo in particolari condizioni di età, di reddito o di salute e residenti nella regione Toscana.
Cittadini di età inferiore a 6 anni o superiore a 65, purché appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro annui e riferiti all’anno precedente la data della prestazione.
Per nucleo familiare deve intendersi quello rilevante ai fini fiscali (e non anagrafici), costituito dall’interessato, dal coniuge non legalmente separato e dagli altri familiari a carico. Per familiari a carico si intendono i familiari non fiscalmente indipendenti, vale a dire i familiari per i quali l’interessato gode di detrazioni fiscali (in quanto titolari di un reddito annuale fino a 2.840,51 euro.
Titolari di pensione minima di età superiore a 60 anni ed i familiari a carico (reddito fino a euro 2.840,51), purché il reddito complessivo del nucleo familiare, riferito all’anno precedente, sia inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ciascun figlio a carico.
I disoccupati iscritti al Centro per l’impiego all’elenco anagrafico dei lavoratori (D.Lgs. 181/2000) e i familiari a carico, purché il reddito complessivo del nucleo familiare, riferito all’anno precedente, sia inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ciascun figlio a carico. La condizione di disoccupazione deve essere riferita al momento in cui si usufruisce della prestazione. Il termine disoccupato è riferito esclusivamente al cittadino che abbia cessato per qualunque motivo (licenziamento, dimissioni, cessazione di un rapporto a tempo determinato) di un’attività di lavoro dipendente o autonomo (con svolgimento della precedente attività lavorativa per un periodo non inferiore a 3 anni).
Titolari di Assegno Sociale o di Pensione Sociale e i familiari a carico.
Le categorie di: invalidi di guerra, invalidi del lavoro, invalidi per servizio, invalidi civili con invalidità maggiore di due terzi, sordomuti e privi della vista con residuo visivo maggiore di 1/10 in entrambi gli occhi, ricevono gratuitamente le prestazioni specialistiche previste dal nomenclatore delle prestazioni specialistiche ambulatoriali.
I cittadini con le condizioni e le malattie croniche e invalidanti di cui al decreto del Ministero della Sanità 28 maggio 1999 n. 329, e successive modifiche ed integrazioni.
I soggetti affetti dalle patologie rare di cui al decreto del Ministero della Sanità 18 maggio 2001 n. 279.
I soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati di cui alla legge 25 febbraio 1992 n. 210, limitatamente alle prestazioni indicate.
Gli invalidi civili minori di anni 18 con i requisiti sanitari per l’indennità di frequenza.
I donatori di sangue, organi e tessuti. Limitatamente alle prestazioni connesse all’attività di donazione.
Le vittime del terrorismo e della criminalità organizzata di cui alla legge 302 del 20/10/90 integrata con legge 407/98.
I soggetti detenuti e internati, ivi compreso soggetti agli arresti domiciliari, ai sensi del Decreto Legislativo 230/99.
I soggetti infortunati sul lavoro in concomitanza al periodo di infortunio per le prestazioni correlate all’infortunio stesso e con certificazione INAIL.
I cittadini che svolgono il servizio civile per il periodo di durata dell’incarico (L. 230/98 e L. 64/2001).
Le famiglie affidatarie o adottive in possesso della certificazione di inidoneità per l’affidamento e l’adozione.
I soggetti chiamati dalle ASL per la mammografia ogni 2 anni (donne da 45 a 69 anni).
I soggetti chiamati dalle ASL per l’esame citologico cervico-vaginale ogni 3 anni (donne da 25 a 65 anni).
I soggetti chiamati dalle ASL per la ricerca del sangue occulto ogni 2 anni (uomini e donne da 45 a 70 anni).
Le donne in gravidanza fisiologica sono gratuite tutte le prestazioni indicate nel DEL 801/1999.
Le donne in gravidanza con patologia o a rischio materno o fetale.
Gli extracomunitari regolarmente soggiornanti e iscritti al SSN, gli stranieri appartenenti a paesi della Comunità Europea, Svizzera, Slovenia e Croazia iscritti al SSN, hanno diritto allo stesso trattamento dei cittadini Italiani a parità di condizioni.
Per la fornitura di ausili e/o protesi e per altre informazioni è necessario rivolgersi al Medico curante o agli uffici ASL.
Le esenzioni sanitarie rilasciate dal 1° gennaio 2013 in poi, hanno validità illimitata per gli ultra65enni con codice E01, E03, E04, con l’obbligo di segnalare alla Asl eventuali variazioni.
Per altre informazioni rivolgersi alle sedi FNP/CISL e INAS/CISL di zona, oppure E-mail: fnppontassieve@fnpfirenze.it