adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

Federazione Nazionale Pensionati
FNP/CISL Lega Intercomunale Valdisieve

A cura di: Giovanni CASALINI  |  E-Mail: fnppontassieve@tiscali.it

 

      NOTIZIE tutte aggiornate al 2016

                     31/5/2014 - TOTALIZZAZIONE DEI CONTRIBUTI

<<<

La totalizzazione dei contributi consente l’acquisizione del diritto ad un’unica pensione di vecchiaia, di anzianità, di inabilità o ai superstiti, a quei lavoratori che hanno versato contributi in diverse casse, gestioni o fondi previdenziali.
E’ possibile cumulare i periodi assicurativi non coincidenti, anche se inferiori a tre anni.
Sono interessati i lavoratori che hanno versato contributi in casse o fondi pensionistici diversi. La totalizzazione può essere utilizzata da tutti i lavoratori dipendenti, autonomi e liberi professionisti.
Può essere liquidata anche una pensione in regime di totalizzazione con sola contribuzione Inps (ad esempio con contribuzione da lavoro dipendente e da lavoro autonomo con versamento nella gestione separata).
La facoltà di totalizzazione può essere esercitata dai superstiti per la liquidazione della pensione ai superstiti di assicurato, anche se quest’ultimo sia deceduto prima di aver acquisito il diritto a pensione.
Ai fini del raggiungimento dell'anzianità contributiva necessaria per il diritto alla pensione in totalizzazione sono utili anche i periodi contributivi versati all'estero in Paesi comunitari e in Paesi legati all'Italia da convenzioni bilaterali di Sicurezza Sociale.
La totalizzazione non può essere richiesta se il lavoratore:
 è già titolare di una pensione diretta;
 ha richiesto e accettato la ricongiunzione di periodi assicurativi (leggi. 29/1979 e 45/1990) in data successiva al 3 marzo 2006.

PENSIONE DI VECCHIAIA IN REGIME DI TOTALIZZAZIONE
Il diritto alla pensione di vecchiaia in regime di totalizzazione si matura al perfezionamento dei seguenti requisiti:
 raggiungimento dei 65 anni e 3 mesi di età, sia per gli uomini, sia per le donne;
 anzianità contributiva complessiva di almeno 20 anni (1040 contributi settimanali).
L’anzianità contributiva deve essere accertata sommando le settimane accreditate per periodi non coincidenti possedute in due o più forme assicurative di iscrizione.

PENSIONE DI ANZIANITÀ IN REGIME DI TOTALIZZAZIONE
Il diritto alla pensione di anzianità in totalizzazione si perfeziona:
 con un’anzianità contributiva di almeno 40 anni e 3 mesi di contributi (2093 contributi settimanali) sommando i periodi non coincidenti versati nelle diverse gestioni.
Il requisito contributivo (40 anni e 3 mesi) deve essere raggiunto escludendo i contributi figurativi accreditati per disoccupazione e per malattia.

PENSIONE DI INABILITÀ IN REGIME DI TOTALIZZAZIONE
La totalizzazione può essere richiesta dal lavoratore anche per ottenere un trattamento di inabilità assoluta e permanente, se matura in totalizzazione i requisiti di assicurazione e di contribuzione richiesti nel fondo pensionistico in cui è iscritto al momento in cui si verifica lo stato di inabilità. Nel caso in cui il titolare di assegno ordinario di invalidità venga riconosciuto inabile, può richiedere la pensione di inabilità in totalizzazione.
La totalizzazione resta invece preclusa, in caso di trasformazione dell'assegno ordinario di invalidità in pensione di vecchiaia.
PENSIONE AI SUPERSTITI IN REGIME DI TOTALIZZAZIONE
Il familiare superstite, avente diritto, può chiedere la pensione in regime di totalizzazione per i contributi versati dall’assicurato anche se deceduto prima di aver acquisito il diritto a pensione.
CALCOLO DEI PERIODI E IMPORTO DELLA PENSIONE
I periodi coincidenti con altri accreditati presso diverse gestioni non sono utili ai fini del diritto alla prestazione, ma solo per la misura.
I periodi di iscrizione nelle varie gestioni si convertono, ai fini della totalizzazione, sulla base dei seguenti parametri:
 6 giorni equivalgono ad una settimana e viceversa;
 26 giorni equivalgono ad un mese e viceversa;
 68 giorni equivalgono ad un trimestre e viceversa;
 312 giorni equivalgono ad un anno e viceversa.
La misura del trattamento pensionistico è determinata secondo il sistema di calcolo contributivo.
LA DECORRENZA
LE PENSIONI DI VECCHIAIA E DI ANZIANITÀ IN TOTALIZZAZIONE
Ai trattamenti pensionistici derivanti dalla totalizzazione dei contributi le decorrenze prevedono un differimento di 21 mesi dalla data di maturazione dei previsti requisiti anagrafici e contributivi.
LE PENSIONI DI INABILITÀ IN REGIME DI TOTALIZZAZIONE
Le pensioni di inabilità in regime di totalizzazione decorrono dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda di pensione, se risultano perfezionati tutti i requisiti previsti compreso il requisito sanitario.
LE PENSIONI AI SUPERSTITI IN REGIME DI TOTALIZZAZIONE
Le pensioni ai superstiti in regime di totalizzazione decorrono dal primo giorno del mese successivo al decesso dell’assicurato.
IL PAGAMENTO DELLA PENSIONE IN TOTALIZZAZIONE È CORRISPOSTO DALL’INPS E L’INTEGRAZIONE AL MINIMO NON È PREVISTA.
Per altre informazioni rivolgersi alle sedi CISL o scrivere a: fnppontassieve@fnpfirenze.it