adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

   SIEVE NEWS - MUGELLO & VALDISIEVE

Ultime  |  STORICO  

      TERRITORIO, NOTIZIE ED EVENTI

                     11/7/2017 - VIVERE DA SOLI E' BELLO

<<<

VIVERE DA SOLI E' BELLO

Ha preso avvio a Marradi il 3 maggio alla struttura “La mongolfiera” l'esperienza di cohousing di persone con disabilità nell'ambito del progetto 'Vita Indipendente', che nel territorio è coordinato dalla Società della Salute Mugello. Alla visita che si è svolta sabato scorso erano presenti il presidente della SdS Mugello Roberto Izzo e il sindaco di Marradi Tommaso Triberti, la consigliera regionale Fiammetta Capirossi, l'assessore marradese e membro della Giunta della SdS Marzia Gentilini, oltre al presidente della coop Comes Angelo Filipponi e Luciano Neri, consigliere dell'associazione Genitori Mugello Alto Mugello contro l'emarginazione.

Gestita dalla coop sociale onlus Comes, “La mongolfiera” è situata in piazzale G. Mini 1 ed è composta da 10 stanze - zona cucina e soggiorno, 3 camere doppie, una camera con bagno per l'operatore, 2 bagni attrezzati - per una superficie di 207 metri quadri. Attualmente sono due le persone con disabilità che abitano insieme condividendo spazi e momenti di vita quotidiana, ma la struttura ne può accogliere fino a sei.
E' stata una cerimonia toccante quella che ha inaugurato “La mongolfiera”. E se il presidente della Comes Angelo Filipponi e il rappresentante dell'associazione dei Genitori contro l'emarginazione Luciano Neri nei loro interventi hanno ripercorso la storia e l'impegno sociale delle rispettive realtà, il sindaco Tommaso Triberti ha ricordato come “questa struttura sia stata fortemente voluta dalle associazioni e dalla comunità, che hanno raggiunto l'obiettivo con determinazione, passione, impegno, anche se la strada era impervia e ci sono voluti anni. Ora c'è e si avvia concretamente l'attività - ha affermato -, ed è un'immensa gioia per tutti. Per il prosieguo ci auguriamo che si arrivi nel territorio a creare la fondazione di partecipazione”. Un obiettivo, quest'ultimo, che sta perseguendo la Società della Salute Mugello e che ha richiamato il presidente Roberto Izzo ricordando come il tema della disabilità sia una priorità dell'ente: “E' una struttura molto bella e funzionale - ha detto -, un progetto mosso da una sensibilità straordinaria. Un esempio per la costruzione di una struttura analoga nel fondovalle”. Come aveva fatto in precedenza il sindaco Triberti, anche la consigliera regionale Fiammetta Capirossi ha ringraziato l'assessore alla Salute della Regione Stefania Saccardi per il sostegno che ha dato, sottolineando: “I progetti più sentiti sono quelli che provengono dal territorio, dalle piccole realtà che ci mettono determinazione, solidarietà, forza. E qui è stato così”.

L'esperienza di coabitazione supportata è destinata a persone tra i 18 e i 64 anni con disabilità grave ma con margini di autonomia e capaci di svolgere alcune attività in ambito domestico, tra quelle già in carico ai servizi sociali di zona e non: un'autonomia abitativa, come spazio domestico e una dimensione di tipo familiare, sostenuta da un'assistente familiare e coadiuvata da personale qualificato in ambito educativo ed assistenziale.
“La mongolfiera” può ospitare altre quatrro persone, anche per brevi periodi, finalizzati a sperimentare forme di autonomia abitativa. Per fare richiesta, è disponibile sul sito www.sdsmugello.it l'avviso pubblico relativo al progetto “Vita Indipendente” curato dalla Società della Salute e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali tramite la Regione Toscana. La domanda può essere presentata all'Ufficio Protocollo della SdS Mugello (via Togliatti 29,Borgo San Lorenzo), oppure al Pua (Punto unico accesso) al centro polivalente (viale della Resistenza 17/19, Borgo S. Lorenzo) o ai Punti Insieme del territorio.


FacebookTwitterGooglePinterestDiggLinkedInStumbleUponEmail