adv

AZIENDE, SERVIZI, NOTIZIE E INFORMAZIONE DAL MUGELLO E DALLA VALDISIEVE. NEWS MUGELLO E VALDISIEVE, NOTIZIE DALLA VAL DI SIEVE E NOTIZIE DAL MUGELLO. AZIENDE DI PRODUZIONE, COMMERCIO, SERVIZI, NEWS E INFORMAZIONI DALLA VALDISIEVE E IL MUGELLO. NOTIZIE, TERRITORIO, CULTURA, MODA, SPORT, AGRITURISMO, VINO, PRODOTTI TIPICI TOSCANI. AZIENDE DI PRODUZIONE E VENDITA. PUBBLICITÀ E MARKETING TERRITORIALE.

Home  |  WebMail

SIEVE NEWS

AZIENDE E SERVIZI

PER SAPERNE DI PIÙ

FOTOGALLERY

SIEVE WEB TV

CHE TEMPO FA?

ORARIO TRENITALIA

COMMUNITY

LINKS E UTILITA'

ABOUT US

SERVIZI E MARCHI

HOME PAGE

SIEVE NEWS - NOTIZIE ED EVENTI IN VALDISIEVE E MUGELLO

   SIEVE NEWS - MUGELLO & VALDISIEVE

Ultime  |  STORICO  

      TERRITORIO, NOTIZIE ED EVENTI

                     9/1/2018 - A SCUOLA DI MEMORIA

<<<

A SCUOLA DI MEMORIA

Il progetto “A scuola di memoria” insieme al Comune di Pontassieve organizza sabato 13 gennaio alle ore 17,30 nella sala del Consiglio comunale un pomeriggio tra Memoria e Sport, con testimonianze inedite della deportazione. Una manifestazione aperta a tutti che vedrà gli altri gli interventi di Tiziano Lanzini, rappresentante dell’Aned che durante il pomeriggio racconterà storie di sport che si intrecciano con il dramma della deportazione, ripercorrendo le vicissitudini di atleti e sportivi che le hanno vissute, come, ad esempio, Carlo Castellani, ex calciatore dell’Empoli che durante la seconda guerra mondiale, sospettato di far parte della Resistenza, fu arrestato e deportato nel campo di concentramento di Mauthausen, in Austria, dove fu assassinato nel 1944. A lui sono stati intitolati gli stadi di Empoli e Montelupo Fiorentino. Oppure come la storia di Johann Trollmann, alias Rukeli, boxeur di origine sinti che vinse il titolo tedesco nel 1933 umiliando i nazisti e finì i suoi giorni nel lager. Queste e tante altre storie tra sport e Memoria.



Al termine della serata si terrà una raccolta fondi per sostenere il viaggio della Memoria ai campi di sterminio che ogni anno viene fatto dai giovani della scuola media Maltoni. Ogni anno l'amministrazione stanzia fondi per permettere ai giovani di vivere in prima persona questa esperienza, e anche grazie al progetto "a scuola di Memoria", un progetto permanente attivato nelle scuole, le idee e il percorso didattico che ne scaturisce divine argomento pubblico da raccontare, completando il lavoro che non si esaurisce nel pellegrinaggio a Dachau, Mauthausen, ed Ebensee, ma che continua anche dopo il rientro, con la testimonianza di coloro che vi hanno partecipato.

Insieme agli stanziamenti dell’amministrazione, giornate come quella di sabato sono occasioni per raccogliere fondi, così da aumentare il numero di ragazzi che possono partecipare a questa esperienza, che completa il lavoro che inizia in classe. E’ anche grazie a questi momenti, che negli ultimi anni la delegazione di Pontassieve è stata tra le più numerose dell’intera area metropolitana fiorentina.


FacebookTwitterGooglePinterestDiggLinkedInStumbleUponEmail