Quattro appuntamenti dedicati al Giorno della Memoria aperti a tutti

La pandemia non ferma le celebrazioni dedicate al Giorno della Memoria fissato per il 27 gennaio, che come ogni anno a Pelago sono estese di una intera settimana.

“A futura memoria” è il titolo della rassegna, composta da 4 appuntamenti, interamente online, che prenderanno il via lunedì 25 e termineranno giovedì 28 gennaio.
La minaccia della Shoah mette in pericolo non solo le comunità ebraiche, radice storica di questo Paese, protagoniste delle sue vicende da oltre due millenni, ma l’insieme della collettività e fare Memoria è inevitabilmente sempre necessario.
Per questo proponiamo le seguenti iniziative riprodotte sui canali social del Comune, e successivamente sul sito istituzionale, invitandovi a prenderne parte.

Questi nel particolare gli appuntamenti:

– 25 Gennaio, ore 9,00 “Nada nel cuore” de Le donne in Cammino – Voci dal Futuro in collaborazione con La Carovana della Memoria, patrocinato dal Comune di Pelago (visibile dalla pagina Fb Donne in Cammino – Voci dal Futuro).


– 26 Gennaio, ore 21,00 “Cronaca di una deportazione, il Memoriale di Auschwitz”; regia di Silvana Maja, Documentario 2016, ANED Sez. Firenze in collaborazione col Comune di Pelago (visibile dal canale YouTube/pagina Fb del Comune di Pelago).

– 27 Gennaio, ore 18,00 “Un viaggio di sola andata” organizzato dai Giovani della Casa del Popolo di Palaie e del Circolino La Buca in collaborazione con le Educatrici di strada di Coop21 e ANED Sez. Firenze col patrocinio del Comune di Pelago, Pontassieve, Londa e San Godenzo (visibile dal canale YouTube “Coop21”).

– 28 Gennaio, ore 21,00 “L’esercizio della memoria come unico vaccino all’indifferenza” organizzato dal Comune di Pelago, in collaborazione con ANED Sez. Firenze e ANPI Pontassieve (visibile dal canale YouTube/pagina Fb Comune di Pelago).

Alla tavola rotonda parteciperanno:

Lionella Viterbo – Testimone e Rappresentante della Comunità Ebraica di Firenze.
Marta Baiardi – Storica della deportazione
Ahmad Ejaz – Rappresentante dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali

Tutti i relatori offriranno uno spaccato inedito e profondo della tragedia del nazi-fascismo, con uno sguardo attento all’attualità e al necessario esercizio della memoria, per prevenire e contrastare paura, odio e indifferenza.

Tutta la cittadinanza è invitata a connettersi per partecipare.

Fonte: Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve - http://www.uc-valdarnoevaldisieve.fi.it/