Barberino celebra il 76esimo anniversario della liberazione dal nazifascismo

Le celebrazioni partiranno proprio Venerdì 11 Settembre, giorno della storica liberazione dal Nazifascismo di Barberino, con lo Spettacolo teatrale Elisabetta Salvatori “Scalpiccii sotto i platani. L’estate del ’44 a Sant’Anna di Stazzema”.

Lo spettacolo che la straordinaria ‘affabulatrice’ versiliese porta da anni per i teatri e le piazze italiane con immutato successo, accompagnata dal violino di Matteo Ceramelli: Scalpiccii sotto i platani, un intenso lavoro di teatro civile, dedicato alla strage di Sant’Anna di Stazzema ed ora proposto in occasione del 76° anniversario della Liberazione di Barberino.

Toccante la sua ricostruzione degli ultimi momenti di vita degli abitanti di Sant’Anna di Stazzema prima del compimento dell’eccidio, perpetrato nell’estate del 1944 nel piccolo centro sulle Alpi Apuane (dove molti sfollati avevano trovato rifugio per scampare agli orrori della guerra) ad opera del 16° battaglione SS della “Freiwilligen-Panzergrenadier-Division Reichsführer”, guidato dai fascisti versiliesi e comandato dal maggiore Walter Reder: 560 morti in poco meno tre ore, donne, anziani e persino 130 bambini, nel corso di una rappresaglia compiuta perché il villaggio non aveva rispettato il bando tedesco di abbandonare il paese.

L’ingresso allo spettacolo è libero con prenotazione obbligatoria allo 055331449 o mail a ufficiostampa@catalyst.it.


Domenica 13 Settembre sarà la giornata delle celebrazioni istituzionali per il 76esimo anniversario della Liberazione di Barberino con il ritrovo alle ore 9.15 davanti al Palazzo comunale e la partenza del corteo che alle 9:30 deporrà le corone al Monumento ai Caduti, con il saluto del Sindaco Giampiero Mongatti e del Presidente della seziona ANPI di Barberino di Mugello. La giornata si concluderà alle 11 e 30 con la celebrazione della Santa Messa in suffragio dei caduti di tutte le guerre presso la tensostruttura in Località Sottocastello.

Il programma è realizzato in collaborazione con ANPI e Comune di Barberino di Mugello.

Fonte: Comune di Barberino di Mugello - http://comune.barberino-di-mugello.fi.it