PORTA A PORTA: CRESCE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA, DIMINUISCONO I RIFIUTI PRODOTTI

Numeri importanti per l’intero territorio

-67% di rifiuti indifferenziati, diminuzione dei rifiuti prodotti di oltre 5.000 tonnellate, aumento della raccolta differenziata dal 43 al 77,17%.

Questi i dati che certificano l’ottima riuscita e la positiva risposta del Mugello, rispetto al passaggio alla raccolta porta a porta nei Comuni gestiti da Alia (Borgo San Lorenzo, Barberino di Mugello, Scarperia e San Piero, Vicchio più Vaglia).

Si tratta di dati a confronto tra il 2018 e il 2019 quando ancora erano comunque presenti per alcuni mesi i cassonetti stradali.


Le proiezioni sul 2020 ci dicono che la raccolta differenziata supererà l’80%.

A Borgo San Lorenzo la raccolta differenziata nel 2019 ha fatto segnare un +30% circa rispetto al 2018, attestandosi a 77,46%.

Non solo: nel 2019 sono state raccolte 2.063 tonnellate di rifiuti indifferenziati, meno della metà rispetto al 2018 (5.453).

“I numeri – afferma il Sindaco Paolo Omoboni – confermano la validità della scelta importante che è stata fatta un anno fa dall’Amministrazione di Borgo San Lorenzo e dagli altri Comuni. Aumenta la raccolta differenziata e i rifiuti indifferenziati per abitante si sono ridotti di un terzo rispetto al 2018. Sono certo che il sistema PAYT, adottato da Borgo San Lorenzo e Scarperia e San Piero, che permette di applicare sconti puntuali a coloro che fanno corretta raccolta, farà aumentare le percentuali della differenziata anche nei prossimi anni, un obiettivo che tra l’altro è uno dei primi pilastri della strategia rifiuti zero che ieri il Consiglio Comunale di Borgo San Lorenzo ha approvato all’unanimità”.