PELAGO – Taglio del nastro questa mattina per la Scuola Primaria di Pelago completamente rinnovata.

All’inaugurazione quest’oggi oltre al Sindaco Nicola Povoleri ed alla Giunta, la Dirigente Scolastica Elena Pierucci, insegnanti ed alunni, c’erano l’Onorevole Luca Lotti, la Senatrice Caterina Biti, l’Europarlamentare pelaghese Nicola Danti, il Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, la Consigliera Regionale Fiammetta Capirossi ed i Sindaci dei comuni confinanti Cristiano Benucci e Vito Maida.

L’intervento realizzato dall’Amministrazione Comunale ha visto un impegno economico di circa 1,3 milioni di euro (finanziati in parte da Regione Toscana, dal CIPE e da risorse comunali). I lavori hanno riguardato l’adeguamento strutturale del plesso scolastico, allineando le caratteristiche dell’edificio agli standard richiesti dalla normativa vigente. Oltre alla sicurezza il plesso ha subito anche un restyling estetico coi colori delle facciate scelti dai bambini. Gli alunni che frequentano il plesso sono circa 180. Gli arredi dell’aula multimediale situata al piano terra dell’edificio sono stati donati dalla Coop di Pelago

 “Voglio augurare ai bambini di godersi davvero questo nuovo edificio – ha affermato il Sindaco Nicola Povoleri – questo investimento è sicuramente quello più significativo fatto dal comune in tanti decenni, ma non è importante per il costo, non è importante perché l’edificio è nuovo bello e sicuro, è importante perché riguarda i bambini che sono la forza più importante che esiste nel paese. I bambini, i giovani, devono essere trattati non, come si dice spesso, come cittadini del futuro, ma come il presente. Il primo obbligo di chi amministra la cosa pubblica è quello di dare alle giovani generazioni gli strumenti per esprimere tutto il loro potenziale”. 

L’obiettivo dell’Amministrazione sarà quello di fare vivere la scuola anche oltre l’orario di lezione con servizi aggiuntivi legati a tutte le fasce d’età. L’idea è quella di far vivere la scuola come centro culturale, in cui le Associazioni possano organizzare eventi e l’Amministrazione Comunale promuoverà corsi per bambini, adulti e anziani con il contributo e l’aiuto di tutte le realtà del territorio.