CULTURA: ESCE IL LIBRO “DUE PASSI INDIETRO – TRA CHIANTI E VALDARNO”, ANCHE LA MINIERA DI SANTA BARBARA PROTAGONISTA DEL TESTO

 Il volume, pubblicato da Porto Seguro Editore e scritto da Massimo Acciai Baggiani con le foto di Italo Magnelli, fa parte di una trilogia molto interessante alla scoperta del territorio toscano, dal Mugello al Casentino fino al Chianti e al Valdarno. 

 Cavriglia (Ar), 5 marzo 2020  La miniera di Santa Barbara, oltre che un tempo fonte di energia ed oggi luogo rinaturalizzato oggetto di un importante progetto di riqualificazione ambientale, è sempre di più anche motivo di interesse storico e culturale: a confermarlo è il libro appena uscito con titolo Due passi indietro e sottotitolo “Tra Chianti e Valdarno”, edito da Porto Seguro Editore e scritto dall’attenta e vivace penna di Massimo Acciai Baggiani con le belle foto Italo Magnelli.

Ultimo libro della Trilogia delle radiciche già conta due volumi degli stessi autori alla scoperta del Mugello (Radici – Porto Seguro, 2017) e del Casentino (Cercatori di storie e misteri – Porto Seguro, 2019), stavolta gli instancabili “cercatori di storie e misteri” Acciai Baggiani e Magnelli si spingono fino al Chianti e al Valdarno, terra – quest’ultima – che ha dato i natali proprio a Italo Magnelli. Tanti i personaggi incontrati e intervistati (l’artista Carmelo Librizzi, le sorelle Fineschi, il dottor Briganti, i responsabili del Museo MINE e dell’area mineraria Enel di Santa Barbara) e tante le storie di guerra e di “fantasmi” raccolte, in una carrellata che parte dalla preistoria e arriva ai giorni nostri, alla scoperta di due territori che tanto hanno dato alla cultura e alla storia del mondo.

È per questo che l’ultimo misterioso viaggio tra scoperte e segreti comprende anche due capitoli dedicati ai territori di Santa Barbara e di Castelnuovo dei Sabbioni, con tappe al Museo MINE per ricostruire una storia fatta di lignite, di lavoro e di miniere, e all’area mineraria di Santa Barbara per visitare insieme ai rappresentanti di Enel una zona più unica che rara dal punto di vista naturalistico ed approfondire tutti gli aspetti di sviluppo sostenibile in corso nell’area.


Il libro, tutto da leggere per la facilità di scrittura nonché per le curiosità e le note di colore che riporta a galla, ha 352 pagine tra testi e bellissime foto ed è rintracciabile oppure ordinabile in tutte le librerie, ma anche online e attraverso i canali di Porto Seguro Editore.

MASSIMO ACCIAI BAGGIANI: Nato a Firenze nel 1975, esperantista, glottoteta, editor, ha all’attivo una ventina di libri di narrativa, saggistica e poesia.

ITALO MAGNELLI: Nasce e cresce in Toscana, vive a Firenze da molti anni. Appassionato di fotografia, ha firmato, con questo, quattro libri.