Dare impulso al recupero del patrimonio edilizio esistente per valorizzare ancora di più il territorio di Pelago e donare una nuova vita agli edifici che oggi risultano abbandonati.

Il Consiglio Comunale di Pelago, col voto unanime del gruppo di maggioranza, ha deliberato lo scorso settembre la scelta di dimezzare gli oneri verdi per chi vorrà investire nel territorio comunale e recuperare le residenze rurali abbandonate (da almeno 5 anni) o edifici in condizione di degrado fisico o igienico-sanitario ricadenti nel territorio rurale di Pelago.

La decisione presa dal Consiglio, che pone Pelago tra i primi comuni a realizzare quanto indicato dalla Legge Regionale, è quella di attuare misure volte a favorire il recupero del patrimonio edilizio già esistente sul territorio e rendere una “possibilità” a quegli edifici che negli anni passati hanno scandito il ritmo della vita e dell’economia di Pelago, per trasformarsi da oggi in nuove case pronte nuovamente ad arricchire il panorama che contraddistingue le colline fiorentine.