Numerosi i lavori svolti nei mesi estivi

 PELAGO – L’elemento fondamentale che caratterizzerà all’inizio del nuovo anno scolastico sarà la sicurezza, senza stravolgere la quotidianità soprattutto dei più piccoli. A seguito di un proficuo lavoro di coordinamento tra il comune di Pelago, la dirigenza scolastica, il corpo docente ed il personale ATA la prima campanella di lunedì 14 non subirà particolari cambiamenti, favoriti anche da importanti investimenti portati avanti nelle vari edifici scolastici in questi mesi estivi.

Si è proceduto al rinnovo completo di tutta l’impiantistica e la sicurezza antincendio della scuola secondaria di primo grado Lorenzo Ghiberti con un investimento di 500.000 euro, oltre a questo sono state portati avanti interventi per 30.000 alla scuola d’infanzia Collodi di San Francesco e per un totale di oltre 25.000 euro sugli edifici della scuola “materna” di Diacceto, della primaria di Pelago e San Francesco eseguendo opere di adeguamento sulla base del piano anti covid di luglio.

Sono stati inoltre acquistati per una cifra di circa 40.000 euro arredi e strutture esterne per meglio garantire il rispetto delle distanze e ottimizzare gli spazi in modo da favorire la didattica all’aperto.

Per quanto riguarda il trasporto scolastico non ci saranno particolari problemi per i ragazzi grazie ad un investimento da oltre 50.000 euro per arrivare ad un aumento dei posti a disposizione, attraverso l’attivazione di nuove linee di trasporto pubblico locale (TPL). Sui mezzi di trasporto sarà in questo modo garantito il maggior distanziamento sociale possibile.


Il Nido d’infanzia le Rondini dopo aver sperimentato l’attività educativa a distanza ed aver riaperto con i centri estivi, ha ripreso in tutta sicurezza l’attività lo scorso 7 settembre con un ulteriore investimento pari a 30.000 euro per aumentare il personale educativo per svolgere le attività rispettando le linee guida della Regione.

Fonte: Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve - http://www.uc-valdarnoevaldisieve.fi.it/