Il Comune di Pontassieve, con l’assessore alla cultura Carlo Boni, e alcuni amici del gruppo Genitori Valdisieve, insieme ai quali è nata questa idea, si sono recati a Montefiesole presso la sede delle Ceramiche Innocenti per ritirare il piatto realizzato dalla storica attività manifatturiera che verrà apposto nella Galleria dei Comuni toscani del Santuario di Montenero, a Livorno.

Un’opera originale che raffigura il gonfalone del comune di Pontassieve e che andrà a sostituire quello presente da circa 10 anni nella prestigiosa galleria del Santuario.

Il Gruppo Genitori Valdisieve ha proposto all’Amministrazione Comunale di realizzare un piatto nuovo, cogliendo anche l’occasione di confermare la presenza del Comune nella galleria in cui sono rappresentate tutte le amministrazioni della Toscana.

Il Sindaco Monica Marini e tutta la giunta hanno accolto con entusiasmo l’idea resasi concreta, grazie alla disponibilità e all’arte di Massimo Innocenti, artigiano che lega così il suo marchio ad un simbolo che rappresenta l’intera comunità di Pontassieve

Il piatto non sarà portato in macchina a Montenero, bensì con un pellegrinaggio in bicicletta di due giorni lungo i luoghi significativi della Toscana tra storia politica, civile e religiosa della nostra meravigliosa terra. La partenza sarà dall’Abbazia di Vallombrosa fino a Montenero, in una sorta di ponte che unisce due realtà dei Vallombrosani lungo una via in cui ci saranno altre tappe alla scoperta di tanti aspetti dell’identità della nostra regione.


In questa prima simbolica tappa il gruppo ha ritirato l’opera in sella alla bici, dal Comune di Pontassieve, passando da Sieci fino al Quercione, albero che è uno dei simboli della comunità di Pontassieve, per poi arrivare al Mulino a Vento, fare tappa a Montefiesole presso le Ceramiche Innocenti e scendere alla Pievecchia, con sosta al muro dove si perpetrò l’eccidio dell’8 giugno 1944, e rientrare infine in Comune dove attualmente si trova il nuovo piatto.

L’avventura verso Montenero si svolgerà nel mese di giugno, presto saranno ufficializzate le date, la logistica e i dettagli del percorso.