Il primo ente in Toscana ad accedere ai finanziamenti nazionali per il 2021

Un progetto importante e che vede la Polizia Locale dell’ Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve come primo ente in Toscana ad ottenere il finanziamento statale per la videosorveglianza per l’anno 2021.

La Polizia Locale dell’ Unione, composta dai comuni di San Godenzo, Londa e Rufina come comune capofila, aveva presentato un progetto di installazione di telecamere per il controllo della viabilità da aggiungersi alle altre già posizionate sulle strade.

Il progetto ha un costo di 40.000 euro in cofinanziamento (il 40% sarà coperto da risorse proprie) è stato finanziato anche grazie al protocollo sul patto di sicurezza firmato con la Prefettura di Firenze ed è risultato il primo della Toscana classificandosi al 35° posto all’interno della graduatoria che copre tutto il territorio nazionale.

Le telecamere verranno utilizzate per ampliare il controllo della viabilità, ma anche per scuole, piazze e giardini. Nel dettaglio a Rufina gli impianti verranno installati in piazza Montegrappa, via Roma, ai giardini dell’oratorio, alla rotonda di Scopeti, in via Garibaldi e nei giardini delle frazioni. A Londa in piazza Umberto I, sulla provinciale con particolare attenzione anche alla zona del lago, a San Godenzo sulla strada statale e in piazza Dante.


“Continuano gli investimenti dedicati alla sicurezza della nostra Polizia Locale – afferma il presidente dell’Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve Vito Maida -. Sono molto soddisfatto della nostra capacità di progettazione che ci ha permesso di essere il primo ente toscano nella graduatoria ed addirittura il 35° a livello nazionale”.

Fonte: Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve - http://www.uc-valdarnoevaldisieve.fi.it/