Pontassieve: in parrocchia arriva il “pellegrinaggio di Maria” con la statua della Madonna della Medaglia Miracolosa

Pontassieve (Fi), 3 maggio 2021 – Lunedì 10 maggio farà tappa a Pontassieve il “Pellegrinaggio di Maria”, iniziativa nazionale promossa dalla Famiglia Vincenziana che, in occasione del 190° anniversario delle apparizioni della Madonna della Medaglia Miracolosa a Santa Caterina di Labouré nella Rue du Bac a Parigi, sta visitando le comunità vincenziane in tutta Italia con la statua della Madonna.

Il pellegrinaggio è iniziato il 1° dicembre 2020 – dopo che l’11 novembre Papa Francesco aveva benedetto la Sacra Effigie della Medaglia Miracolosa come avvio di questo cammino – e si concluderà il 22 novembre 2021 attraversando Lazio, Marche, Umbria, Campania, Calabria, Sicilia, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Toscana, Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Triveneto e Sardegna.

Un viaggio che vuole essere anche un segno di speranza e di benedizione in questo tempo di pandemia: “nella difficile situazione che il mondo intero sta vivendo a causa del Covid e in una società segnata da forti tensioni in ogni continente – ha illustrato la Famiglia Vincenziana, che comprende le congregazioni religiose e le comunità nate su ispirazione di san Vincenzo de’ Paoli – i figli spirituali di San Vincenzo de’ Paoli con il pellegrinaggio mariano annunciano l’amore misericordioso di Dio”.

A Pontassieve la Famiglia Vincenziana conta la significativa e importante presenza delle Figlie della Carità: grazie alla collaborazione tra le Suore e la Parrocchia, è stato possibile organizzare la tappa in Valdisieve del Pellegrinaggio lunedì 10 maggio e martedì 11 maggio.


Il programma prevede l’arrivo della statua della Madonna alle ore 17:00 di lunedì 10 maggio, presso la Chiesa di San Giovanni Gualberto: dopo la preghiera di accoglienza alle 17:30, alle ore 18:00 vi sarà la Santa Messa celebrata dal sacerdote missionario vincenziano Padre Francesco Gusmeroli insieme al Parroco di Pontassieve Don Luciano Santini e animata dal coro dei bambini di classe V della Scuola Giuntini. Alle 20:30 la Veglia Mariana concluderà la giornata. Martedì 11 maggio la statua rimarrà in Chiesa per la recita delle Lodi alle ore 8:00 ed il Rosario a seguire, dopodiché il pellegrinaggio ripartirà per la tappa di Firenze, presso la Casa di Riposo vincenziana “Paolo VI” in via Cimabue 35.

I parrocchiani ed i pellegrini che parteciperanno all’iniziativa e ai vari momenti di preghiera, tutti nel rispetto delle misure anticovid, potranno ricevere la medaglia miracolosa.

La storia

Era la notte tra il 18 e il 19 luglio 1830 quando Caterina Labouré, una giovane Figlia della Carità di San Vincenzo de’ Paoli, vide la Vergine con cui ebbe un lungo incontro. Tra le parole di Maria: “i tempi sono molto tristi. Disgrazie verranno ad abbattersi sulla Francia. Il mondo intero sarà sconvolto da calamità di ogni genere. Ma tu vieni ai piedi di questo altare, qui le grazie saranno sparse su tutte le persone che le chiederanno con confidenza e fervore. Ho sempre vegliato su di voi”. Il 27 novembre 1830 Caterina Labouré vide la Vergine con un piccolo globo (che rappresenta l’umanità) tra le mani; ne contemplò la bellezza e accolse la missione di far coniare una Medaglia: “Le persone che la porteranno riceveranno grandi grazie”.

 Info e dettagli: https://medagliamiracolosa.org/https://famvin.org/it/http://www.fdcsanvincenzo.it/

Fonte: SieveOnLine Network - https://www.sieveonline.it/