Un intervento da oltre due milioni di euro, il comune ha chiesto ad RFI un vano per realizzare l’ufficio turistico

Due milioni e duecentomila euro per la totale riqualificazione della stazione ferroviaria con l’attesa realizzazione dell’ascensore.

La giunta comunale di Rufina ha approvato il progetto di riqualificazione dell’area ferroviaria che sarà realizzato da Rfi (rete ferroviaria italiana proprietaria di immobili e pertinenze). L’intervento sarà sicuramente risolutivo per un’area che necessita di un’importante risistemazione e riorganizzazione.

I lavori prevedono l’inserimento di nuove pensiline, il rifacimento dei marciapiedi dove si attendono i treni, dei muri che delimitano l’area e dei sottopassi, una nuova illuminazione e la ristrutturazione generale dell’edificio che caratterizza la stazione (sale di attesa e bagni). Di grande importanza sarà l’installazione degli attesissimi ascensori che permetteranno di accedere ai treni con facilità alle persone con difficoltà motoria.

Nel testo della delibera è stato anche richiesto ad Rfi di mettere a disposizione dell’amministrazione un vano da destinare ad ufficio turistico.


“Si tratta di un intervento davvero consistente quello che sarà realizzato da Rfi – spiega il sindaco di Rufina Vito Maida – che avrà una ricaduta importante per la nostra comunità. Il nostro impegno sarà quello di fare della stazione ferroviaria non un luogo di passaggio, ma un centro aggregativo grazie all’ufficio turistico e ad altre iniziative che all’interno vi potremmo ospitare”.

Fonte: Comune di Rufina - http://www.comune.rufina.fi.it/