Punto sui lavori e sulle iniziative del Comune di Borgo San Lorenzo

Visita del viceministro Anna Ascani alla scuola Primaria Dante Alighieri di Borgo San Lorenzo. Un’occasione per fare il punto della riapertura e per osservare i recenti lavori eseguiti nel plesso.

Sono oltre 6 i milioni investiti nelle scuole di Borgo San Lorenzo negli ultimi 3 anni per lavori di adeguamento sismico, ampliamenti, efficientamento energetico, manutenzione straordinaria e adeguamento funzionale dei locali.

Un impegno di spesa che è stato implementato negli ultimi mesi dai lavori eseguiti dal Cantiere comunale per rispondere alle esigenze nate a seguito dell’attuale emergenza sanitaria.

A essere interessato dai lavori il plesso della primaria Dante Alighieri che negli anni scorsi, con una spesa di 1milione e 80mila euro ha visto concludere i lavori di adeguamento sismico e dove sono in corso gli interventi di adeguamento funzionale degli spazi. Il plesso sarà poi interessato dall’ampliamento e dalla riqualificazione dell’area esterna per un investimento, a fine interventi, di ulteriori 2.880.000 euro.


Riavviato il cantiere dell’Ex scuola primaria in Via Don Minzoni. La struttura è oggetto di lavori di miglioramento sismico e adeguamento funzionale degli spazi e degli impianti elettrici, grazie anche ai 90mila euro arrivati dal Miur per l’emergenza Covid. A questi si sono uniti quelli per il rifacimento dell’atrio della Scuola Secondaria di Primo Grado

E proprio nella Scuola Secondaria Giovanni della Casa verranno investiti ingenti risorse per un totale a fine intervento su plesso e palestra di oltre i 2 milioni di Euro.

Quasi 500mila Euro invece l’importo dei lavori per le scuole dell’infanzia Arcobaleno e Sagginale rispettivamente interessate da interventi di adeguamento sismico ed efficientamento energetico la prima e manutenzione straordinaria la seconda.

Da segnalare infine che risultano in graduatoria per finanziamenti regionali gli interventi sulle scuole di Luco, Ronta e ancora Sagginale per un ammontare di circa 3milioni e 300mila euro

Con il viceministro è stato fatto il punto anche delle varie iniziative messe in campo dall’amministrazione nel periodo estivo, dall’ultimo giorno di scuola dove insegnanti e bambini si sono potuti salutare in sicurezza, all’attivazione dei centri estivi, al progetto delle giornate al nido e della sua apertura a luglio, al potenziamento scolastico. Un’occasione anche per far conoscere i servizi del comune di Borgo San Lorenzo, delle eccellenze per il territorio: a mensa che fornisce pasti di alta qualità a bambini, insegnanti e anziani, rispettando il benessere ambientale e l’aspetto educativo del pasto ed il pedibus, un progetto fondamentale proprio in questa fase di emergenza perché consente di alleggerire gli ingressi a scuola.

Fonte: Comune di Borgo San Lorenzo - http://comune.borgo-san-lorenzo.fi.it