Giovedì 14 giugno alle ore 17,30 in Sala del Consiglio, il Comune di Pontassieve in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Pontassieve, organizza una giornata di studio sulla costituzione di Poli per l’infanzia, con l’obiettivo di evidenziare le novità in ambito pedagogico e organizzativo di questi nuovi contesti contenuti nel progetto – classificatosi al primo posto nella graduatoria regionale relativa all’innovazione nell’istruzione – che da settembre entrerà a regime nella scuola di Santa Brigida coinvolgendo sia i bambini del Nido di Infanzia che i bambini della Scuola dell’Infanzia.

La costituzione del “Polo per l’infanzia” rappresenta la realizzazione del sistema integrato di educazione e istruzione dalla nascita a sei anni, con l’obiettivo di promuovere la verticalità del percorso educativo e scolastico, sostenendo lo sviluppo delle bambine e dei bambini in un processo unitario, attraverso attività di progettazione, coordinamento e formazione comune fra Insegnanti della Scuola dell’Infanzia e Educatori dei Nidi di Infanzia.

Proprio queste novità saranno al centro del dibattito del prossimo giovedì 14 giugno alle ore 17,30 in sala del Consiglio, che vedrà alternarsi gli interventi, oltre che del Sindaco di Pontassieve, Monica Marini e dell’Assessore all’istruzione Carlo Boni, anche del Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Tiziana Torri, di Martina Baretta, ispettrice dell’Ufficio Regionale Scolastico e del Pedagogista Maurizio Parente, che porterà il suo contributo evidenziando quali benefici sui bambini porterà il progetto e come cambieranno le dinamiche di insegnamento nella fascia di età 1-6 anni.

Un progetto che da settembre prenderà il via a Santa Brigida, e che già nel corso di questo anno scolastico, ormai alla fine, ha visto l’impegno di insegnanti e educatori nella sperimentazione delle modalità da affinare per il prossimo anno scolastico con l’istituzione del Polo. “Un progetto – spiega poi l’assessore Carlo Boni – che, oltre a vederci all’avanguardia nel panorama regionale, ha anche un risvolto di novità per quello che riguarda i soggetti che lo attueranno: Scuola dell’Infanzia, Statale e Nido di Infanzia Comunale. Il procedimento è stato reso possibile, grazie alla stretta collaborazione fra l’Amministrazione e l’Istituto Comprensivo Statale che hanno sottoscritto un Protocollo di Intesa, con il quale vengono definite le linee di indirizzo generali per la programmazione, la costituzione e il funzionamento del suddetto Polo per l’Infanzia, nel rispetto delle competenze dei due Enti sottoscrittori”.

La serata si concluderà con l’intervento delle Educatrici e delle Insegnanti della Scuola di Santa Brigida, che esporranno la sperimentazione effettuata nel corso dell’anno scolastico 2017/2018, in preparazione della partenza del progetto dal prossimo anno scolastico.


Integrazioni – cronistoria: La richiesta della realizzazione del “Polo Zerosei”, è stata fatta dall’Amministrazione Comunale in accordo con l’Istituto Comprensivo di Pontassieve, alla Regione Toscana – secondo la L. 107/2015 e successivamente il D.Lgs. 65/2017, che la attua – per l’anno scolastico ed educativo 2018/2019. Dopo la richiesta la Regione ha approvato il progetto che risulta al primo posto nella graduatoria del Piano di dimensionamento regionale.