Sono di questi giorni i dati riguardanti le richieste di prenotazioni per i mesi autunnali negli agriturismi italiani, diramati da Agriturismo.it (http://www.agriturismo.it) e Casevacanza.it (http://www.casevacanza.it), i due portali leader del turismo extra-alberghiero. In una recente indagine, i due siti riportano notizie e riconoscimenti lusinghieri anche per Pontassieve. Dati regionali in netta ascesa con due comuni del territorio fiorentino tra le mete più gettonate: Pontassieve e Barberino di Mugello. In questa classifica – considerando le 20 province più gettonate – le regioni che dominano sono Toscana, Sicilia e Piemonte. “La prima – si legge nella nota diffusa dall’agenzia nazionale ADNKRONOS – anche a livello nazionale, è Siena, conosciuta in tutto il mondo per i suoi paesaggi e il suo mix di natura e storia: tra i comuni con il più alto affollamento di turisti d’autunno troviamo Pienza, San Gimignano, Montepulciano e Siena. Molto richieste sono le province di Firenze (Pontassieve e Barberino di Mugello i centri al top), Pisa (con Pomarance e Volterra), Grosseto (Manciano) e Lucca”.

Sempre più turisti scelgono il mese di ottobre per una fuga dalla città, per concedersi una pausa in uno dei tanti agriturismi del nostro Paese, per l’autunno 2016 si è registrato un aumento del 21% di richieste di disponibilità rispetto ad ottobre 2015. Con la Toscana che sembra meta prediletta dagli italiani, considerando che l’81% delle richieste arriva da connazionali.

A Pontassieve sono circa 40 gli agriturismi e bed&brekfast che lavorano sia sulla offerta ricettiva che su quella qualitativa con servizi, che spaziano dalle passeggiate organizzate, percorsi trekking, in bicicletta, a cavallo, ma anche proposte per far conoscere l’artigianato e soprattutto i prodotti e la cucina locale. Sono proprio le produzioni delle aziende agritustiche che valorizzano le caratteristiche del territorio e che rappresentano il valore aggiunto dell’offerta.

Pontassieve presenta ai suoi turisti, ai curiosi, ai viaggiatori che cercano un’area dove verde e colline si sposano con le tradizioni a pochi passi da Firenze.

“Esprimiamo grande soddisfazione per questi dati che sono il frutto di un lavoro importante rivolto alla promozione delle eccellenze del nostro territorio – spiega la Sindaca Monica Marini – un lavoro che abbiamo intrapreso fino dall’inizio della legislatura, in sinergia con gli operatori del settore, mettendo in campo azioni mirate alla riscoperta della storia locale, dei monumenti, delle bellezze naturalistiche, paesaggistiche e culturali come le antiche pievi e i castelli insieme alla qualità dei prodotti enogastronomici. Le nuove tecnologie di comunicazione ci hanno permesso di raggiungere più persone cercando di far emergere le straordinarie prerogative di Pontassieve”. Numerose le iniziative messe in campo come ad esempio Cookstock, un evento enogastronomico di grande livello che nell’ultima edizione ha visto la partecipazione di oltre 30.000 persone in tre giorni, ma anche Sposi in Location, che permette a tutti di celebrare il matrimonio civile in agriturismo, strumenti di promozione che si sono dimostrati davvero molto efficaci.


“Nei prossimi giorni – aggiunge Filippo Pratesi, assessore al turismo – sarà disponibile una APP gratuita dove saranno consultabili informazioni del sito web del Comune di Pontassieve, con particolare riferimento a notizie ed eventi, ma soprattutto con una guida interattiva dei monumenti e dei luoghi di interesse da visitare insieme alle informazioni relative alle strutture ricettive presenti nel nostro comune. Di sicuro interesse per gli amanti del turismo sostenibile anche la prossima apertura del bike park naturale di Monteloro, progetto che a nostro avviso sarà capace di attrarre tante persone dall’Italia e dall’estero.”